Star Stuff

Star Stuff

di Milad Tangshir

Un viaggio che tocca tre tra i più importanti osservatori astronomici del mondo, situati negli angoli più remoti del pianeta: il deserto di Atacama in Cile, il Grand Karoo in Sudafrica e l’isola di La Palma, nell’Oceano Atalantico. Tre punti privilegiati per l’osservazione e lo studio del cosmo dove, grazie a sofisticate tecnologie, la comunità scientifica internazionale ha raggiunto brillanti scoperte sulle origini dell’universo e della vita sulla Terra.
Vicino ai telescopi vivono comunità indigene, minuscoli villaggi di contadini, pescatori, persone che hanno un legame forte con questi luoghi remoti. Due mondi agli antipodi, che condividono la stessa attenzione verso il cielo che li sovrasta e, grazie alle loro letture e suggestioni, tanto diverse quanto affascinanti, ci aiutano a rivolgere il nostro sguardo verso l’alto, verso le stelle di cui siamo parte. 

Note di regia

Ormai da troppo tempo la prospettiva cosmica è assente nella nostra vita quotidiana. In un tempo segnato da conflitti sanguinanti, da fanatismo religioso e sciovinismo nazionale ed etnico diventa necessario ritrovare il nostro legame con il cosmo e risvegliare la nostra coscienza planetaria addormentata. È necessario recuperare uno sguardo cosmico per capire che il nostro pianeta non è altro che un piccolo punto, perso nel vasto oceano dello spazio e del tempo e che gli uomini si trovano insieme a percorrere un cammino comune su un granello di polvere galleggiante in una infinita oscurità. Star Stuff è un viaggio per ritrovare questa prospettiva, attraversando luoghi remoti del pianeta e osservando gli esseri umani che vivono vicino a queste “finestre” sull’universo.

Biografia del regista

Milad Tangshir è nato nel 1983 a Tehran, in Iran. Ha fatto parte del gruppo rock iraniano Ahoora, con cui ha realizzato tre album. Dal 2011 vive in Italia, per studiare DAMS (Cinema) all’Università di Torino. Dal 2012 ha realizzato diversi cortometraggi documentari e di finzione, che sono stati presentati e premiati in diversi festival nazionali e internazionali. Nel 2019 ha diretto VR Free, il suo primo cortometraggio documentario in realtà virtuale, girato interamente nella casa circondariale ‘Lorusso e Cotugno’ di Torino. Il corto ha fatto parte della competizione della 76ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Star Stuff, prodotto dalla Rossofuoco di Davide Ferrario, è il suo primo lungometraggio.
Paese: Italia
Anno: 2019
Durata: 87'
Formato: 4k-HD
Lingua: Italiano, Spagnolo, Inglese
Sottotitoli: Inglese - Italiano
Genere: documentario
Sceneggiatura: Milad Tangshir
Fotografia: Andrea zambelli, Andrea Zanoli
Montaggio: Claudio Cormio
Con: Gaspar Galaz Emilio Molinari Sivuyile Manxoyi Willem Prins Joan Rodriguez Rodriguez Miguel Martin Gonzelz Fransiena Onke David Barrera Magdalena Blauun Fernando Salgado Betty Anza
Produzione: Davide Ferrario e Francesca Bocca per Rossofuoco
Distribuzione: Lab 80 film

Festival: 37 Torino Film Festival