Oleg e le arti strane

di Andrés Duque

DAL 26 GENNAIO AL CINEMA.
Oleg Nikolayevich Karavaychuk (1927-2016) è stato un leggendario ed eccentrico compositore russo. Bambino prodigio cresciuto sotto il regime di Stalin, frequentò il Conservatorio di Leningrado e sfuggì all’oppressione del KGB scrivendo musica per il cinema, lavorando al fianco di registi come Sergej Paradžanov e Kira Murátova. All'età di 89 anni, Karavaychuk era ancora una figura attiva, controversa e sconcertante nella cultura russa.
Andrés Duque è il primo straniero che sia riuscito a conquistare la fiducia del musicista; il risultato è un omaggio anticonvenzionale e toccante, un film poetico in cui l’artista rapisce lo spettatore con parole, gesti e note di pianoforte del tutto inaspettati, portandolo a percepire la bellezza liberatoria delle dissonanze in folgoranti improvvisazioni dal vivo.

Paese: Spagna
Anno: 2016
Durata: 70'
Genere: documentario
Fotografia: Carmen Torres
Montaggio: Felix Duque
Musica: Oleg Karavaychuk
Con: Oleg Karavaychuk
Produzione: Marta Andreu (Estudi Playtime), Tània Balló, Serrana Torres (Intropíamedia), Lluis Miñarro