Marlina, omicida in quattro atti

di Mouly Surya

DAL 18 GENNAIO AL CINEMA.
Marlina vive a Sumba, in Indonesia, e sta risparmiando per poter seppellire il marito secondo i riti tradizionali. Un uomo si presenta alla sua porta e, impassibile, la informa che lui e sei compagni sono venuti per prenderle tutti i soldi, il bestiame e infine per stuprarla. Mentre è costretta a preparare la cena ai suoi aggressori, Marlina medita la propria vendetta. Intraprenderà un coraggioso viaggio alla ricerca di giustizia e lungo il suo percorso non smetterà di combattere contro un mondo che sembra essere dominato soltanto dalla violenza.

Un sorprendente western al femminile, trasportato nei vasti panorami dell'Indonesia rurale e dominato dalla figura forte della protagonista, capace di ribellarsi alla brutalità dell'universo maschile. Mouly Surya gioca su richiami e citazioni, la fotografia di Yunus Pasolang ricorda l'apertura e l'intensità dei lavori di Sergio Leone e di Sam Peckinpah e le musiche di Zeke Khaseli e Yudhi Arfani raccolgono l’eredità di Ennio Morricone. 

Paese: Indonesia, Francia, Malesia, Tailandia
Anno: 2017
Durata: 93'
Lingua:
Genere: fiction
Sceneggiatura: Mouly Surya, Rama Adi. Soggetto: Garin Nugroho
Fotografia: Yunus Pasolang
Montaggio: Kelvin Nugroho
Musica: Zeke Khaseli, Yudhi Arfani
Con: Marsha Timothy, Dea Panendra, Egi Fedly, Yoga Pratama, Rita Matu Mona, Yayu Unru, Anggun Priambodo, Ayez Kassar, Safira Ahmad, Indra Birowo, Ozzol Ramdan, Haydar Salishz, Norman R. Akyuwen.
Produzione: Cinesurya

Festival: Cannes 2017, Selezione Quinzaine des Réalisateurs
Valletta Film Festival 2017
Neuchatel International Fantastic Film Festival 2017